skip to Main Content

Fotografia Bioedilizia e risparmio energetico630x300

Costruire case sane e vivibili, con attenzione all’ambiente e al risparmio energetico è un obiettivo primario da sempre nella storia dell’uomo.
L’esigenza di tutela dell’ambiente, di tutela della salute, di risparmio energetico trovano oggi convergenza in quella corrente comunemente chiamata BioEdilizia.

Negli ultimi anni nell’abitare sono emersi molti degli effetti negativi legati all’uso spesso incauto e spropositato dei prodotti dell’industria chimica. Ciò ha destato molte preoccupazioni e conseguentemente si è avuta una forte crescita della sensibilità per l’impiego di materiali non nocivi ed ecologici nell’edilizia.

Il processo di rianalisi del modo attuale di concepire l’edilizia, ha fatto riemergere anche le problematiche di impatto ambientale e di consumo energetico relative all’edilizia.

Il settore dell’edilizia è infatti, nella sua globalità, il maggior responsabile del consumo energetico, in Europa circa il 45% dell’energia prodotta viene utilizzata da questo settore.

La produzione di materiali per l’edilizia, inoltre, consuma anche moltissime materie prime, in Europa circa il 50% delle risorse sottratte alla natura viene destinato all’edilizia e conseguentemente genera anche tantissimi rifiuti.

Costruire una casa ecosostenibile significa utilizzare materiali da costruzione ecologici, che non producono emissioni nocive per la salute nel tempo, che non producono inquinamento in fase di produzione e, in fase di smaltimento, si reintegrano nel ciclo biologico.

Intraprendere interventi di risparmio energetico significa consumare meno energia e ridurre subito le spese di riscaldamento e condizionamento, migliorando le condizioni di vita all’interno dell’appartamento attraverso il miglioramento del suo livello di comfort ed il benessere di chi soggiorna e vi abita.

La nuova filosofia progettuale moderna, vede oggi una sinergia tra utilizzo di materiali “naturali” integrate con impianti sempre più alimentati da fonti rinnovabili, entrambi affiancati da sistemi di controllo e gestione elettronico che permette di utilizzare puntualmente il sistema edificio-energia.

Questo è il futuro che ci attende nell’immediato.

Autore: Ing. Francesco Mura, collaboratore di Impresa Naturalia

Back To Top